Firenze Card, alla scoperta di Firenze

una card, 3 giorni, 72 musei ...


Firenze - David

La nostra 4 giorni fiorentina è stata accompagna da #FirenzeconFirenzeCard come hashtag sui nostri profili social Facebook Instagram perché abbiamo deciso di visitare questa splendida città con l'aiuto della Firenze Card, di cui parleremo in questo post.


Come funziona


Firenze Card è la card ufficiale del Comune di Firenze che a fronte del pagamento di una cifra di € 72 garantisce l'accesso prioritario a 72 musei fiorentini evitando le code per l'acquisto dei biglietti. La Card è valida per 72 ore dalla sua attivazione che viene effettuata con il primo utilizzo in un museo.

Si può acquistare la Firenze Card comodamente online in qualunque momento per poi ritirarla all'arrivo a Firenze in uno dei vari infopoint, oppure acquistarla direttamente in città sempre in uno dei punti specializzati dove trovare personale estremamente gentile pronto a darvi qualche consiglio per organizzare la visita della città.

Qui trovate il link ufficiale con le informazioni necessarie per l'acquisto e il ritiro della carta:

LINK - ACQUISTO FIRENZE CARD

 

Tra i 72 musei compresi trovate tutti i principali di Firenze:

  • Opera del Duomo 
  • Uffizi
  • Galleria dell'Accademia
  • Cappelle Medicee
  • Santa Maria Novella
  • Santa Croce
  • Palazzo Pitti

In quanto possessori della Firenze Card potrete quindi presentarvi all'ingresso dei vari musei e saltare le code per l'acquisto dei biglietti, senza dover prenotare anticipatamente. L'unica prenotazione che dovrete effettuare sarà quella prevista per accedere alla Cupola del Brunelleschi, cosa che potrete effettuare tranquillamente al momento del ritiro dei biglietti per la visita del Duomo.

 

Per chi volesse aggiungere € 5, si può acquistare la Firenze Card + che consente, sempre per 3 giorni, l'utilizzo di tutti mezzi pubblici, l'accesso alla rete wifi di Firenze ed una serie di gadget dedicati.



Una card molto utile


Quando si valuta se affidarsi ad una omni comprensiva o meno il discorso è sempre lo stesso... conviene? Solitamente noi siamo abbastanza restii ad affidarci a tale tipo di soluzione che sotto un certo punto di vista ti obbliga a chiuderti nei musei, ma con Firenze Card e per Firenze ci è sembrata la soluzione migliore per 2 motivi:

  • La Firenze Card consente di evitare le lunghe code per entrare nei principali musei della città
  • Nel complesso la Firenze Card consente di risparmiare.

 

Quanti soldi abbiamo risparmiato?

Nell'arco delle 72 ore abbiamo visitato i seguenti musei:

  • Opera del Duomo ( intero € 15 )
  • Palazzo Vecchio con accesso alla Torre e Camminamento ( intero € 14 )
  • Galleria degli Uffizi* ( intero € 8 )
  • Galleria dell'Accademia ( intero € 8 )
  • Santa Maria Novella ( intero € 5 )
  • Spedale degli Innocenti ( intero € 7 )
  • San Lorenzo con accesso alla Biblioteca Laurenziana ( intero € 8,5 )
  • Capelle Medicee ( intero € 8 )
  • Santa Croce ( intero € 8 )
  • Palazzo Pitti* - Galleria Palatina ( intero € 8,5 )
  • Giardino di Boboli ( intero € 7 )

Senza Firenze Card avremmo dunque speso un totale di € 97 a testa! Un risparmio di € 27 e tenete presente che abbiamo indicato i prezzi interi al netto di costi di prenotazione ( es. Per gli Uffizi la prenotazione costa € 4 a biglietto ) o eventuali maggiorazioni dovute ad esposizioni temporanee ( i musei con * in realtà durante la nostra visita costavano di più, es. Uffizi € 13, Palazzo Pitti € 13 ).

I minori comunitari di 18 anni, inoltre, possono entrare gratuitamente nei musei insieme ai possessori di FirenzeCard appartenenti allo stesso gruppo familiare, cosa molto utile per chi sceglie di visitare Firenze con i propri figli.

 

Quanto tempo abbiamo risparmiato?

Oltre al risparmio in denaro, l'utilità della Firenze Card si vede anche nella possibilità di saltare le lunghe code alle biglietterie dei musei fiorentini. Onestamente su questo punto eravamo abbastanza scettici ed invece siamo rimasti ampiamente soddisfatti. E' sempre difficile quantificare il risparmio effettivo, perchè non si ha mai la controprova, quello che però possiamo dirvi è che l'attesa maggiore che abbiamo dovuto affrontare sono stati i 10 minuti per l'accesso alla Galleria degli Uffizi. Con questo non possiamo garantire che se andate a Firenze nei giorni di punta e vi presentate all'ingresso dei principali musei nelle ore calde ci impiegherete sempre meno di 10 minuti per entrare, sicuramente però risparmierete del tempo considerevole rispetto al farlo senza avere con voi la Firenze Card!

Diverso è il discorso se decidete di visitare musei meno noti, come ad esempio lo Spedale degli Innocenti, perché in tal caso non avreste comunque problemi di attesa.

 

Quando conviene acquistare la Firenze Card?

L'acquisto di una Firenze Card è sicuramente utile se programmate una visita a Firenze che duri almeno 3 giorni e comprenda l'ingresso in diversi musei compressi nella Card. Se avete intenzione di entrare solamente agli Uffizi, al Duomo ed alla Galleria dell'Accademia allora non ha alcun senso acquistare la Firenze Card, poiché sommando i prezzi riportati in precedenza è evidente come andreste a spendere molto di più.

Se è la vostra prima volta in quel di Firenze, riteniamo che i musei precedentemente proposti siano il meglio che possiate vedere per conoscere le più belle opere della città.



Link Utili


Ecco un po' di link utili relativi alla Firenze Card.

 

Pagina Web

Elenco Musei Compresi

Acquisto Card

Firenze Card +

 

Speriamo che questo post possa essere stato utile... se avete ulteriori informazioni da chiedere o volete aggiungere qualcosa! Scrivete...


fede & marco

Poppackers in front of the ininity

" EVERY LONG JOURNEY BEGINS WITH A SINGLE STEP "



facebook


instagram


scopri di più su firenze

Scozia - Castello di Inverness

VIAGGIA CON NOI




E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. 

E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Copyright © 2010 - 2017 Poppackers Travel Blog by Federica Sala & Marco Muzii. All rights reserved