Kyoto in 3 giorni - giorno 2

ITINERARIO DI 3 GIORNI ALLA SCOPERTA DI KYOTO, LA CITTÀ DEI MILLE TEMPLI


Il Santuario di Fushimi Inari

 

"Ho molto amato i luoghi tranquilli di Kyoto, quei posti che

racchiudevano il mondo in momenti senza tempo.

All'interno dei templi, la Natura tratteneva il suo respiro.

Tutti i desideri si affievolivano e tutto veniva ricondotto ad una pura essenzialità."

Pico Iyer

 

Proseguiamo il viaggio alla scoperta di Kyoto con la seconda parte del nostro itinerario di Kyoto in 3 giorni. Se la prima giornata è stata densa di cose da fare, tra posti simbolo della città come il Kinkaku-ji e Kiyomizu-dera, la seconda non sarà certo da meno. Si comincia presto, molto presto, perchè la prima tappa è il meraviglioso Fushimi Inari con il suo labirinto di torii che vi porterà fino in cima alla monte Inari. Dopodiché ci dedicheremo al Ginkaku-ji, il padiglione d'argento che dà il via alla famoso sentiero del filosofo. Infine, nel tardo pomeriggio, abbandoneremo Kyoto per raggiungere la vicina città di Kobe per un'esperienza culinaria del terzo tipo ed una passeggiata nella Chinatown locale e nel porto completamente illuminato.

itinerario di kyoto in 3 giorni - parte 2

Primo Giorno

  • Kinkaku-ji ( Padiglione d'oro )
  • Ryōan-ji 
  • Higashiyama Sud
  • Kiyomizu-dera
  • Pontochō

Secondo Giorno

  • Fushimi Inari
  • Higahiyama Nord
  • Kobe<

Terzo Giorno

  • Arashiyama
  • Nishiki Market
  • Downtown Kyoto
  • Giōn
Booking.com

kyoto in 3 giorni - secondo giorno

Fushimi Inari

Il lungo labirinto di torii arancioni del Fushimi Inari rimarrà nella vostra mente come una delle immagini simbolo del vostro viaggio in Giappone, ne siamo sicuri! Soprattutto nella prima parte di questo lungo serpente, infatti, i torii così ravvicinati e perfettamente allineati creano davvero un'atmosfera quasi magica grazie alla luce che penetra all'interno della foresta che silenziosa ospita queste luogo di culto unico al mondo.

 

L'unico difetto del Fushimi Inari sta proprio nella sua popolarità, tanta da risultare il santuario maggiormente visitato dai turisti stranieri. Onestamente riteniamo che la magia del Fushimi Inari possa davvero venir meno se vi presentate verso le 10/11 e vi trovate in coda insieme a migliaia di altri persone intente a farsi selfie; per questo motivo vi consigliamo di visitare il santuario "fuori orario" e, a nostro avviso, l'alba è sicuramente il momento migliore. Lo sappiamo è un sacrifico, ma ne vale davvero la pena: poter passeggiare serenamente all'interno della foresta al di sotto del tunnel di torii con i raggi di luce che filtrano tra le foglie ed illuminano una leggerissima bruma è un'esperienza davvero piacevole, rilassante, armoniosa!

Il labirinto di torii comincia dalla struttura vera e propria del tempio, di per sé molto piacevole e da visitare con la dovuta calma, e si snoda lungo le pendici del monte Inari. Per percorrerlo nella sua interezza vi ci vorranno circa due ore / due ore e mezza, alcuni tratti sono particolarmente ripidi, anche se la parte più suggestiva è sicuramente quella iniziale dove i torii sono estremamente vicini ed allineati.

 

Come Arrivare

Il Fushimi Inari si può raggiungere in treno con la JR Nara Line. Chi è dotato di Japan Rail Pass non dovrà quindi pagare alcun biglietto. State attenti a prendere il treno corretto, poiché solamente i treni local della JR Nara Line fermano al Fushimi Inari

 

Orari e Biglietti

Come vi dicevamo, il vantaggio del Fushimi Inari è quello di poter essere visitato a qualunque ora del giorno e della notte. Per questo motivo scegliete un momento in cui prevedete di trovare meno turisti. Non bisogna pagare per entrare.



UNA GITA STUPENDA DA KYOTO ...

 

UN GIORNO SUL MONTE KOYA!


higashiyama nord

Terminata la vostra visita al Fushimi Inari tornate verso la Stazione di Kyoto e poi con i mezzi dirigetevi verso la zona di Higahiyama Nord dove potrete percorrere il "Sentiero del Filosofo", una passeggiata di circa 1.5 chilometri spettacolare in Primavera per la presenza di numerosi alberi di ciliegio, ma interessante tutto l'anno poiché costeggia un piccolo canale vicino al quale sorgono botteghe artigiane, ristorantini e si trovano una serie di templi interessanti. Qualora non abbiate voglia di percorrerlo interamente a piedi, potete tranquillamente spostarvi con i mezzi tra i vari templi che elenchiamo di seguito.

 

Il primo sito da visitare di Higashiyama Nord è il Ginkaku-ji ( il "Padiglione d'Argento" - ingresso 500 yen, aperto dalle 8:30-17:00 tranne nel periodo Dicembre-Febbraio quando l'orario è 9:00-16:30 ), un tempio costruito nel 1482 seguendo lo stile del Kinkaku-ji ( "Padiglione d'Oro" ). Si tratta di un santuario davvero piacevole da visitare, in particolare quando i colori dell'autunno rendono il giardino una tavolozza di colori che circonda le pareti bianche del Padiglione d'Argento.

 

La seconda tappa di questo tour per Higashiyama Nord è il tempio Eikando ( ingresso 600 yen, aperto dalle 9.00 alle 17:00 ) che si candida per essere il miglior posto da visitare a Kyoto durante il periodo autunnale grazie ai suoi meravigliosi giardini. Eikando è costituito da diversi edifici che si perdono nelle colline collegati tra loro da corridoi in legno e scalinate che rendono tutto molto affascinante.

 

Al termine del Sentiero del Filosofo ecco il Nanzen-ji, altro tempio zen di notevole rilevanza e caratterizzato da bellissimi giardini, tra cui anche un giardino secco di cui, a differenza di quanto accade per il Ryoan-ji, si conosce perfettamente il significo: una tigre che attraversa il fiume con i suoi tre cuccioli. L'accesso all'area è gratuito ma per visitare le diverse strutture bisogna pagare: Sanmon Gate ( Portale d'ingresso, 500 yen ), Hojo ( 500 yen ), Nanzen-in ( 500 yen ).

Come Arrivare al Ginkaku-ji

Potete prendere i bus numero 5, 17 e 100 che partono dalla Stazione di Kyoto. Scendete alle fermate di Ginkakuji-michi o Ginkakuji-mae.

 

Come Arrivare al Eikando e Nanzen-ji

Se non volete camminare lungo il Sentiero del Filosofo, potete raggiungere Eikando e Nanzen-ji sempre con il 5 o il 100



kobe

Dopo una mattinata pregna di attività cominciate all'alba, potete pensare di tornare alla Stazione di Kyoto per pranzo, dato che lì potete trovare diversi locali che fanno ramen, cucina donburioppure potete provare i takoyaki ( polpettine di pollo fritte, non male ), e riposarvi un pochino in albergo. 

Un'idea per il tardo pomeriggio e la sera potrebbe essere quella di prendere un treno diretto verso Kobe per andare a mangiare la carne più buona del mondo: il manzo wagyū di Kobe e fare quattro passi al porto e nella Chinatown di questa città che dista poco più di un'ora da Kyoto.

 

Prossimamente avremo modo sia di approfondire cosa fare in un pomeriggio a Kobe, sia di parlare un po' di questa esperienza culinaria davvero incredibile per quanto un pochino costosa. Per il momento vi diciamo che Kobe la potete raggiungere in poco più di un'ora con un treno della JR Tokaido-Sanyo Line compreso tra le linee del Japan Rail Pass.

Cercando su internet scoprirete che mangiare del manzo di Kobe può venirvi a costare anche più di € 100, noi vi lasciamo questo nominativo: Kobegyu Steak Land. Si tratta di un ristorante dove con circa € 50 a testa potrete provare 200 grammi di questa prelibatezza assoluta, insieme a contorno, zuppa di miso e caffè/succo di frutta. 

 



Poppackers

" EVERY LONG JOURNEY BEGINS WITH A SINGLE STEP "

poppackers - facebook
poppackers - instagram

SCOPRI DI PIÙ SUL GIAPPONE


KYOTO


TOKYO


ALPI GIAPPONESI