Un giorno a Kanazawa

la perla delle alpi giapponesi


Se ti piace il nostro blog ... 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Available in English



Street Food a Tskiji, il mercato del pesce di Tokyo

"La spada deve essere più di una semplice arma;

deve essere una risposta alle domande della vita"

Miyamoto Musashi

 

La città di Kanazawa sicuramente non è il primo posto che vi viene in mente se pensate al Giappone; probabilmente nel momento in cui cominciate ad informarvi per il vostro viaggio nel Sol Levante, Kanazawa vi suonerà come una novità mai sentita prima. Eppure per i giapponesi Kanazawa, con pieno merito, rappresenta una delle mete turistiche principali all'interno del loro paese. 

 

Non possedendo obiettivi militari di rilievo, durante la Seconda Guerra Mondiale la città di Kanazawa venne risparmiata dai bombardamenti alleati, cosa che ha consentito a questa perla incastonata tra il mare e le Alpi Giapponesi di conservare tutto il fascino del periodo feudale cosa che la rende una delle migliori testimonianze rimaste dell'epoca Edo insieme alla vicina Takayama. Meravigliosi giardini, antiche ville di samurai, quartieri di geishe e sale da tè, un sushi indimenticabile ... Kanazawa è il profumo del Giappone tradizionale!


cosa fare a kanazawa


sushi breakfast ad omicho

Se c'è una cosa che sicuramente dovete fare a Kanazawa è provare il sushi/sashimi perchè la qualità del pesce che si mangia da queste parti è davvero altissima; allora quale posto migliore del mercato di Omicho per assaggiare dell'ottimo pesce fresco. 

Aperto tutti i giorni ( tranne la Domenica ) a partire dalle 9 del mattino, Omicho fa parte della storia di Kanazawa da quasi tre secoli e la sua atmosfera grezza ma verace ce lo hanno fatto da subito apprezzare molto. Vi consigliamo di venire qui al mattino, quando il mercato è nel pieno della sua attività, e perdervi tra i banconi ricchi di crostacei e pesci di ogni tipo provenienti, freschi freschi, dal porto di Kanazawa. 

Passeggiando tra le varie bancarelle potrebbe capitarvi di imbattervi in un locale piccolissimo dove si ordina scegliendo da una macchinetta e dove lo chef al bancone è il nostro amico nella foto sotto ... in tal caso entrate, perché il sushi qui è davvero fantastico, tanto che ci siamo tornati anche a pranzo!

Come Arrivare

Fermata Musashigatsuji con le linee Machi, Kanazawa Shuttle e Kanazawa Loop .


il castello di kanazawa

Da Omicho Market a piedi potete raggiungere in 10 minuti il Castello di Kanazawa, costruito nel 1583 dal clan Maeda, una delle famiglie più importanti ai tempi del Giappone feudale, di cui Kanazawa costituiva la roccaforte principale. 

Situato al centro di un bel parco che domina la città, il Castello di Kanazawa è simbolo della potenza militare ed economica della famiglia Maeda. Purtroppo l'edificio originale è andato a fuoco più volte e quello che oggi ci rimane è una ricostruzione di alcune parti di esso che comunque con il loro candore e la loro tipica forma architettonica sono molto suggestive. La parte più antica del castello è oggi la bella porta d'accesso Ishikawa-mon che risale 1788. 

Volendo potete accedere agli edifici del castello pagando 300 yen, noi vi consigliamo però di passeggiare nel parco e di dirigervi il prima possibile al vicino Kenroku-en per evitare di trovarlo già pieno di turisti.

Castello di Kanazawa


kenroku-en, il giardino delle sei virtù

La composizione dei giardini e la loro cura in Giappone è un'arte ed il Kenroku-en a Kanazawa ne è forse la massima rappresentazione. Voluto sempre dalla famiglia Maeda nel XIX secolo, il Kenroku-en è definito il giardino delle sei virtù in quanto organizzato ed ideato secondo i sei principi ideali della composizione dei paesaggi:

  • Spazio
  • Contenimento
  • Arteficio
  • Autentico 
  • Punti d'acqua
  • Panorami

La contemporanea presenza di tutti questi elementi rende il Kenroku-en uno dei giardini più belli ed importanti di tutto il Giappone. Ogni stagione ha il suo fascino anche se la Primavera e l'Autunno sono i momenti migliori. Non c'è un itinerario predefinito da seguire, lasciatevi guidare dal vostro istinto senza badare all'orologio, ma solo ai diversi paesaggi che vi troverete davanti che rappresentano la diversità della natura Giapponese: dal mare alle montagne, tutto in miniatura.

Splendidi colori al Kenroku-en

Il Kenroku-en è aperto tutti i giorni dalle 7:00 alle 18:00 tra il 01/03 ed il 15/10, mentre è aperto dalle 8:00 alle 17:00 dal 16/10 al 28/02. Il biglietto costa 310 yen per gli adulti e 100 yen per i minorenni. 

I super mattinieri possono pensare di accedere gratuitamente prima dell'orario di apertura sopra indicato, in particolare entrando nel Kenroku-en:

  • Dalle 5:00 ( 01/03 - 31/03 )
  • Dalle 4:00 ( 01/04 - 31/08 )
  • Dalle 5:00 ( 01/09 - 31/10 )
  • Dalle 6:00 ( 01/11 - 28/02 )

Chi dovesse optare per tale opzione deve però lasciare il giardino 15 minuti prima dell'orario di apertura "ufficiale".

Tutti questi dettagli si trovano sulla pagina ufficiale del Kenroku-en.


Booking.com

Gyokusen-en, un piccolo spazio di pace

Dopo aver passato un bel po' di tempo passeggiando nel Kenroku-en la vostra sete di "giardini giapponesi" potrebbe essere stata appagata, eppure vi consigliamo di fare una tappa alla scoperta del piccolo ma prezioso Gyokusen-en, un giardino privato della famiglia Nishida ( ingresso 500 yen ) ideato addirittura ad inizio XVII secolo. In questo piccolo scrigno lontano dalle folle turistiche potrete scoprire la pace e la tranquillità. Il Gyokusen-en ospita inoltre una delle case da tè più antiche di tutto il Giappone e, volendo, si può prendere parte alla cerimonia del tè ( 1000 yen per adulto ). 

Davvero una piccola perla.


SCOPRI DI PIÙ SULLA CAPITALE DEL GIAPPONE ...

 

SCOPRI DI PIÙ SU TOKYO!


nagamachi, il quartiere dei samurai

Dopo esservi rifocillati un po' tornando all'Omicho Market o nella zona di Katamachi ( distretto moderno dello shopping ), è il momento di immergervi nella storia del Giappone feudale visitando il quartiere di Nagamachi dove vivevano le famiglie di samurai di alto e medio livello. L'atmosfera è molto piacevole, un quartiere davvero pacifico con stradine lastricate, piccoli canali e poi le mura di cinta in terra e paglia che proteggono le ville private. 

Potete visitare la Nomura-ke ( ingresso 550 yen ), casa della famiglia Nomura, una delle più prestigiose ai tempi del clan di Maeda, oggi perfettamente restaurata e con un bellissimo giardino.

 

Una piccola perla di Nagamachi, a nostro avviso, è il  Kaburaki Kutani Porcelain Shop & Museum non tanto per la qualità delle porcellane, di cui non siamo certo esperti, quanti per la location in cui si trova. L'ingresso nel giardino nascosto da tende con ideogrammi, la bellissima struttura in legno che ospita il negozio, i tatami su cui si può camminare solo senza scarpe ... uno spaccato di artigianato locale perfettamente inserito nel contesto di Nagamachi.


HIGASHI e nishi CHAYA

La scoperta del Giappone feudale non finisce con Nagamachi e le case dei Samurai ma continua nelle zone di Higashi e Nishi Chaya da scoprire nel pomeriggio quando il calar della sera rende l'atmosfera magica con le luci soffuse delle lanterne ad illuminare le vie dove un tempo, qualcuna ancora oggi, vivevano le geishe. 

Oggi le antiche ochaya ( le case da tè dove si esibivano le geishe ) ospitano nella maggior parte dei casi negozi più o meno interessanti, ma un paio si possono ancora visitare essendo stare completamente ristrutturate. Vi consigliamo la Shima Ochaya risalente al 1820 e oggi trasformata in un bel museo che spiega in cosa consistevano le performance delle geishe in epoca Edo.

 


Se vi avanza ulteriore tempo allora potete pensare di fare un salto al particolarissimo Ninjadera, il tempio dei ninja. In realtà i Ninja poco c'entrano con questo luogo di preghiera così chiamato per via dei complessi meccanismi di difesa e degli elaborati sistemi di fuga nascosti al suo interno. Il tempio servì infatti come roccaforte difensiva al clan dei Maeda in previsione di un attacco dello shogun Tokugawa e tutto il complesso difensivo doveva consentire di avvisare il castello dell'imminente attacco, tanto che si pensa che un tunnel sotterraneo collegasse il Ninjadera con il Castello di Kanazawa.

 

Attenzione: si può accedere al tempio solo con visita guidata che si può prenotare direttamente in loco.


TUTTO LO SPLENDORE DEL GIAPPONE FEUDALE ...

 

SCOPRI IL CASTELLO DI MATSUMOTO



fede & marco

Poppackers in front of the ininity

" EVERY LONG JOURNEY BEGINS WITH A SINGLE STEP "



facebook


instagram


giappone


TOKYO


ALPI GIAPPONESI


kyoto


VIAGGIA CON NOI


PopPackers



E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. 

E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

Copyright © 2010 - 2017 Poppackers Travel Blog by Federica Sala & Marco Muzii. All rights reserved